11 settembre 2016 Beentouch

8 segreti dei grandi comunicatori

Share
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Comunicatori

Siamo tutti grandi comunicatori

È la nostra natura! Nella vita di tutti i giorni però dimentichiamo spesso che ci sono alcuni accorgimenti che possiamo prendere per avere uno stile comunicativo più efficace. Un modo di comunicare che ci metta in contatto con le persone, che faccia passare esattamente il nostro messaggio e che crei ottime relazioni con gli altri.

1. Allenati con chi conosci poco

Se chiedi a qualcuno di giudicare le proprie abilità comunicative, ti risponderà di essere abbastanza bravo. Il motivo è semplice: il giudizio delle nostre abilità comunicative è influenzato dal fatto che, per la maggior parte del tempo parliamo con i nostri amici, colleghi di lavoro o la nostra famiglia. La vicinanza a queste persone ci fa sopravvalutare le nostre abilità, mettendoci in condizioni diverse quando parliamo con altre persone.

2. Parla in modo che ti ascoltino con piacere

Tutti i grandi comunicatori osservano attentamente il loro pubblico (o interlocutore) per indirizzare al meglio il messaggio. È importante adattare il discorso in base a chi ci sta ascoltando per venire incontro alle loro caratteristiche, bisogni e desideri di quel momento. In questo modo, chi ti ascolta si sentirà più vicino a te e darà più importanza a ciò che dici perché rientra tra le cose che gli interessano.

3. Ascolta, non sentire

Uno degli errori più ricorrenti è quello di credere che la comunicazione viaggi su una strada a senso unico. L’ascolto è una parte importantissima della comunicazione!

Ascoltare non significa solo sentire le parole che ci vengono dette. Significa fare attenzione al tono, alla velocità e al volume della voce. C’è un modo per ascoltare profondamente quando qualcuno ci parla: ignora tutto il resto e ascolta appieno fino a quando l’altra persona non avrà terminato di parlare. Quando qualcuno ti parla al telefono, non prendere appunti, non messaggiare o fare altro. Questi semplici gesti ti renderanno automaticamente un comunicatore migliore: sarai sul pezzo ogni volta che una persona è in contatto con te.

4. Connettiti emotivamente

Se riesci a creare un’emozione comune tra te e l’altra persona, si crea un canale più potente di qualunque parola. Sii sincero, mostra le tue emozioni per quello che sono: in questo modo eviterai umerose incomprensioni della vita di ogni giorno.

5. Attenzione al linguaggio del corpo

Parole, emozioni e… gesti! Non necessariamente quelli evidenti delle mani, ma anche le espressioni che il nostro viso fa istintivamente. Micro-sorrisi, sguardi, posizione del corpo, possono indicare tantissimo di ciò che una persona vuole dire. Siamo progettati per comprendere i segnali degli altri esseri umani in base a come si muovono nello spazio: il nostro istinto sa se qualcuno sta dicendo qualcosa ma ne pensa un’altra, o se non sta esprimendo completamente un pensiero.

Fai pratica a capire se il tuo linguaggio del corpo è in linea con quello che dici, e osserva se le persone con cui parli sono sincere o timide. La comunicazione è un atto complesso!

6. Preparati

Un po’ di preparazione non fa mai male. Anche quando ti sembra che le parole escano automaticamente, è sempre bene fermarsi un attimo a pensare al perché di un discorso o di una cosa che diciamo. Non significa pensare alle parole esatte che dirai, ma ai punti che hanno più significato e alla direzione che vuoi che prenda la conversazione. In questo modo sei concentrato e puoi controllare meglio il risultato.

7. Evita le metafore!

Oggi si utilizzano veramente troppe metafore per esprimere qualcosa che basterebbe descrivere così per com’è.

Utilizzare troppe metafore porta chi ci ascolta a divagare e a pensare ad altro. Questo può essere controproducente quando invece vogliamo che si capisca cosa stiamo dicendo. Ancora peggio, una metafora fa riferimento ad altre cose, su cui ognuno può avere idee diverse: il tuo interlocutore ti avrà ascoltato, capito, ma si sarà fatto un’idea probabilmente diversa dalla tua.

8. Se parli in pubblico, usa il singolare

Questo è un suggerimento velocissimo che chiunque parla abitualmente in pubblico può applicare per migliorare le proprie presentazioni.

Anziché usare il voi, usa il tu. Questo piccolo cambiamento creerà una connessione diretta tra te e ogni singola persona seduta ad ascoltarti.

Qualche altro suggerimento:

  1. Ascolta più di quanto parli
  2. Non rispondere a una domanda con un’altra domanda
  3. Evita di finire le frasi degli altri al posto loro
  4. Concentrati più sull’altra persona che su di te
  5. Concentrati su ciò che le persone dicono, non sui loro interessi
  6. Pensa alla risposta che vuoi dare quando gli altri hanno finito, non quando stanno parlando.
  7. Non interrompere
  8. Fai tante domande.

Applica questi suggerimenti poco alla volta, anche con le persone vicine a te. Migliorerai via via e sarai vicino allo stile dei grandi comunicatori!

 

Questo articolo è stato scritto su ispirazione di questo pezzo pubblicato su Inc.


Share
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Tagged: ,