27 giugno 2016 Beentouch

5 cose sulla comunicazione che solo chi viaggia sa

Share
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

#InUnViaggio

#InUnViaggio si esplora e si scopre

Viaggio è quella parola che racchiude dentro, sia tutte le esperienze, sia le zone visitate da quelli che hanno la voglia di avventurarsi in luoghi nuovi, mai visti, e sconosciuti allo stesso tempo.
Non è solo questo, perché quando si intraprende un viaggio, tutto questo accade anche dentro, infatti avviene un cambiamento che fa in modo che le persone crescano sotto molti punti di vista.

“Le persone non fanno i viaggi, sono i viaggi a fare le persone” John Steinback

Ed è proprio vero perché i viaggi plasmano la mente delle persona, aprendole nuovi modi di ragionare e soprattutto ampliano la mente e la preparano alle diverse situazioni della vita.
Questo fa che loro vedano il mondo diverso anche grazie a questi nuovi traguardi ed ogni viaggiatore ne esce sempre arricchito e pronto ad affrontare meglio le situazioni future.

I viaggiatori non sono (sempre) turisti

I primi non vogliono rilassarsi, non vogliono solo scappare dalla solita routine, sono spinti anche dalla semplice curiosità. Perché tutti quelli che viaggiano sanno per certo che viaggiare è un percorso che porta a imparare, a conoscere cose nuove e anche un po’ meglio sè stessi.
Si viaggia per questo, perché partire verso nuove avventure è una sfida che verso il cambiamento, una crescita interiore che modifica un po’ ogni punto di vista, arricchendolo con nuovi spunti.
Chi viaggia, in realtà sta cercando qualcosa.

Viaggiare significa imparare!

Imparare a sapersi perdere, allargare i propri orizzonti perché niente è più scontato, imparare a collegarsi con una nuova realtà, cioè quella di una nuova cultura e condividere emozioni con gente sempre nuova, magari incontrata sul momento! Questo è ampliare le proprie vedute.
Viaggiare permette di visitare luoghi inesplorati e caratteristici. Di riscoprire meraviglie che, se non si va oltre il palmo della propria mano restano sconosciute. Viaggiare comporta un cambiamento, personale e interiore in primis, per riuscire ad affrontare i cambiamenti e ad adeguarsi sempre.
Viaggiare significa quindi fuggire dalla solita monotonia, trovare nuove amicizie , scoprire luoghi affascinanti, imparare ad adattarsi , perdersi con consapevolezza e soprattutto avere il coraggio di non fermarsi.
Viaggiare è proprio tutto questo ed ogni viaggiatore dovrebbe avere nel proprio vocabolario una di queste parole.
Il viaggio è una via veloce ed efficace per imparare qualcosa su sè stessi, mentre si osservano le culture di altri luoghi e si osservano le meraviglie.

Ogni viaggio è un ritorno

Come ogni cosa che ha un inizio e una fine, ogni viaggio termina, ma solo fisicamente. Il ritorno è pieno di esperienze e di conoscenze che sono entrate dentro i cuori, le esperienze e i modi di pensare di chi torna da un viaggio, un percorso.
Resta tutto: le amicizie che si sono venute a creare, i luoghi che sono rimasti nell’anima… il viaggio è proprio
Soprattutto quando non si può stare con le amicizie che lo hanno caratterizzato. Amicizie con le quali poi, si può comunicare a distanza!

Anche quando sembra tutto finito

…in realtà non lo è. Quando si viaggia resta qualcosa dentro, qualcosa di legato alle amicizie e ai luoghi che hanno caratterizzato il viaggio.

Viaggiatore

 


Share
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Tagged: , , , , , , ,